Diamond [ITA]

diamondDiamond nasce a Roma , l'innata propensione per il disegno lo conduce ancora adolescente sulla strada, dove con una tag diversa da quella di oggi, inizia a mettere a fuoco gli obiettivi artistici da perseguire: diffondere la sua arte dentro e fuori il circuito espositivo tradizionale e convenzionale.
Dal '93 è attivo nel panorama del Writing con un segno stilistico elegante e provocatorio al contempo. Dopo il liceo artistico, conclude i suoi studi all'accademia di belle arti di Roma conseguendo il titolo di "maestro d'arte". Il 1998 autentica il suo passaggio dal Writing alla Street art. Diamond è tra i primi ad operare questo cambiamento epocale, portando un frammento d'arte sia sui manifesti che direttamente sui muri della città.
Lo stencil è solo una delle tecniche che usa per esprimere le sue esigenze fondamentali: dar spazio al corpo e tramite esso esprimere tutte le emozioni della vita, da quelle forti e indimenticabili alle più effimere. Entrare nel vivo della produzione di questo artista dalle mani super dotate è estremamente complesso, poiché complessa è la sua produzione, nella quale alterna spray, pennello, marker, Bic, matita, inchiostro giapponese e black ivory. I soggetti con i loro tratti e i loro costumi descrivono minuziosamente le emozioni delle persone che animano la società attuale, queste narrazioni dal tono antropologico e antropomorfico sono divise in diversi raggi di ricerca.
La parola d'ordine che anima l'intera produzione è Identikit, inteso come messa a punto di questo mondo. Il suo tratto è inconfondibile, qualunque strumento lui decida di usare per dare forma a questo Identikit sui caratteri chiave dei personaggi che si incontrano nelle diverse situazioni e nei diversi posti che fanno parte della realtà di tutti i giorni. L'intenzionalità non è solo tracciare dei caratteri comuni, ma tracciarli all'interno di una Quotidianità, elemento prediletto da Diamond, che ama narrare il suo e quindi il nostro mondo, senza mai fossilizzarsi su una singola emozione, ma cercando di narrarle tutte, con un occhio di riguardo proprio per quelle che vorrebbero restare nell'ombra. 

  • Visite: 868

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.